Ogni domenica a SperanzaXMilano si studia il libro di Ester.

Nel libro di Ester Dio non è mai nominato, eppure è presente nella vita del Suo popolo e determina le vicende che lo concernano, spesso attraverso delle “apparenti coincidenze”, mettendo le giuste persone al posto giusto e nel momento giusto (Ester e Mardocheo). Anche oggi Yahweh è attivamente presente nel mondo, e nelle vite dei Suoi figli.

La regina Vasti seppe dire un “no” gravoso, ben consapevole del prezzo che avrebbe dovuto pagare. E noi, quante volte abbiamo il coraggio di dire dei “no” oppure dei “sì”, invece di scegliere l’opzione più facile, che ci mette al sicuro?

Il re Assuero era il più facoltoso e influente tra i potenti della sua epoca, ma quanto fragile fu in realtà il suo regno se un rifiuto della regina portò ad una possibile instabilità sociale? Mettiamo anche noi la nostra piena fiducia nella precarietà dei regni umani, o nell’eternamente stabile regno di Dio?
L’alternativa a Dio è sempre una pessima scelta; quando si rifiuta la prospettiva della vita, inevitabilmente si sceglie la morte.

Leggi Ester Capitolo 1