La lettera di Paolo agli Efesini

non meri convenevoli (24)

Da |18 agosto 2013|

Negli scritti di Paolo tanto i saluti iniziali quanto quelli finali non rappresentano una mera formalità a cui pagare pegno, ma un’espressione autentica di comunione fraterna in Cristo. […]

ben equipaggiati (23)

Da |18 agosto 2013|

Paolo è consapevole che la sua esortazione fraterna ad essere imitatori di Dio (5,1) è fuori dalla portata umana se non fosse che la forza di Dio è all’opera nella vita del cristiano. […]

dipendenti e datori (22)

Da |17 agosto 2013|

direbbe Paolo ora, ma allora si trattava di servi e padroni, con questi ultimi che potevano disporre persino della vita dei loro schiavi. […]

genitori e figli (21)

Da |14 agosto 2013|

sono da Paolo posti in relazione, tanto quanto moglie e marito e per entrambe queste relazioni l’apostolo ama citare la Parola di Dio, […]

amarsi e sottomettersi (20)

Da |14 agosto 2013|

“gli uni agli altri nel timore di Cristo” è per Paolo la condizione ineludibile per vivere sane e fruttuose relazioni fraterne. […]