“La Riforma, cosa è stata veramente?”, era questo il titolo della conferenza tenuta a Milano il pomeriggio di sabato 24 Giugno nella chiesa evangelica Punto Lode, in collaborazione con la chiesa Speranza x Milano.

La conferenza era strutturata in due parti, nella prima parte è stata esposta una panoramica sul periodo storico nel quale Lutero ha vissuto e sui principi che Lutero ha voluto sottolineare in seguito ad aver affisso le 95 tesi sulla porta della chiesa del castello di Wittemberg. È stato mostrato e sottolineato come Lutero fosse un uomo che non si è mai voluto considerare “rivoluzionario” ma che ha dato una grande svolta alla storia della chiesa e soprattutto un enorme contributo a tornare alle fonti e alla genuinità della Parola di Dio. Questa prima parte della conferenza si è conclusa con un tempo dedicato alle domande e con la possibilità di osservare la mostra itinerante “500 della Riforma”, che resterà nella chiesa Punto Lode fino a Sabato 1 Luglio.

Nella seconda parte della conferenza è stato evidenziato quanto la Riforma sia compito di Dio soltanto, la Riforma non è partita da un uomo, da una coscienza individuale, da una chiesa, non è una pianificazione umana, ma la Riforma è Dio che riprende possesso del Suo mondo. Quando parliamo di Riforma non abbiamo più a che fare semplicemente con l’uomo, la chiesa, ma solo con Dio, che entra nel mondo e che dà un nuovo assetto, per modificare alle radici la comprensione che abbiamo di noi stessi e della realtà intera.

Ecco perché è importante che le chiese evangeliche prendano o riprendano coscienza ancora oggi del vero significato della Riforma. Il Prof. Bolognesi ha concluso la conferenza con l’augurio e la sincera preoccupazione che la celebrazione del Cinquecentesimo anniversario della Riforma possa suscitare nuovi interrogativi non su quello che l’uomo può fare ma su ciò che Dio potrà fare nella nostra vita e nel nostro mondo.