Si é chiuso un anno che nelle paure di molti avrebbe potuto segnare la fine del mondo che non c’è stata. Grazie a Dio, il mondo è nelle sue mani ed Egli regna sovrano nonostante tutto. Questo permette al cristiano di guardare avanti con speranza al 2013, dal momento che la sua vita è nelle mani di un Dio fedele alla sua parola data e scritta, la Bibbia che giornalmente legge per ricevere guida e orientamento per la propria esistenza. Egli ha smesso di riporre la propria speranza negli uomini, i quali sovente si rivelano inaffidabili ed essi stessi smarriti e alla ricerca di puntelli esteriori a una esistenza incerta e traballante. Ci piace ricordare con il profeta biblico la fedeltà del Signore per cui è ancora possibile sperare, nella misura in cui “Esaminiamo la nostra condotta, valutiamola, e torniamo al Signore!”

Leggi dal libro di Lamentazioni 3, 21-40