Vogliamo avere una vita soddisfatta e benedetta? Vogliamo avere una felicità vera e profonda? Si, Certo!  Ma come possiamo arrivarci? Il salmo 1 ci dice che vi sono due vie che una persona può intraprendere. La prima via è quella di una vita priva della presenza di Dio.  La persona che la segue cammina in definitiva seguendo il consiglio dei suoi simili con i quali ama fare comunella e condividere la stessa visione del mondo e della vita senza Dio.

Questa persona può anche pensare bene di Dio e magari fare delle buone opere, però vive la sua vita seconda la propria volontà, come se Dio non esistesse. L’altra via, alternativa alla prima, è la strada di Dio. La persona che la intraprende si diletta nella Parola di Dio e sapendo che Dio esiste, vive la sua vita secondo la Sua volontà rivelata nella Bibbia.

Può sembrare che vivere la propria vita secondo la volontà di Dio non porti a una vita soddisfacente, però alla fine la persona radicata nella via di Dio sarà come “un albero piantato vicino a ruscelli, il quale dà il suo frutto nella sua stagione e il cui fogliame non appassisce; e tutto quello che fa prospererà.

Questo non significa che non vi saranno problemi nella sua vita, ma, quando le tempeste si abbatteranno su di lui, egli sarà stabile e risoluto perché la sua vita è costruita su Dio. Leggiamo viceversa nel salmo 1 che la persona che segue la strada contraria a quella di Dio sarà “come pula che il vento disperde.” Quale strada vorrai scegliere?

“Poiché il Signore conosce la via dei giusti, ma la via degli empi conduce alla rovina.” Salmo 1:6